VITA DA MAMMA · VITA DA STREGA

I pidocchi…questi esseri inutili e fastidiosi, rimedi, accorgimenti e prevenzione

So che in questi giorni i post sui pidocchi si sono moltiplicati a vista d’occhio, ma visto che avevo già abbozzato da un po’ il mio perchè non pubblicarlo lo stesso?
Ogni esperienza vale presumo.

Circa un mesetto fa su facebook con altre mamme parlavamo dei pidocchi, dato che da scuola già è arrivato il primo avviso… non vi dico come mi sono sentita….al solo pensiero di averci di nuovo a che fare, però, riflettendoci su, ho concluso che potrebbe essere un espediente per spronare i genitori a controllare la testa dei propri figli almeno una volta alla settimana per evitare poi l’epidemia.
Chissà? Per ora siamo a posto.

In vita mia non avevo mai preso i pidocchi fino a che la mia bimba più grande a metà anno scolastico (il primo anno della scuola materna) li ha presi: povera continuava a grattarsi e dopo i primi tentativi (ahimè dopo il primo trattamento li ha ripresi) siamo giunti ad avere un prodotto per il trattamento d’urto preferito: un olio lavante, a base di oli essenziali quali lavanda, timo e non so che altro(cliccate qui per vedere il prodotto), ma per me e per Emma è l’ideale perchè abbiamo tanti capelli – a me ad esempio una confezione di schiuma non è bastata, quindi non è tanto la marca quanto l’agente: per me o olio o shampoo.
In seconda posizione ci metto lo shampoo che andrebbe distribuito puro (e non diluito come gli shampoo normali come faccio io), solo che va tenuto su per un tot di tempo e preferisco evitare di stare nella doccia o nella vasca a prendere freddo (ok potrei sempre farmi un bagno caldo nel frattempo, ma io posso e desidero stare bella tranquilla ma i bambini, i miei perlomeno, no pechè loro non stanno buoni e rilassati in vasca, loro si tuffano e devono andare sott’acqua, quindi capite che sarebbe un problema far agire lo shampoo.

Chiaramente serve il pettinino fitto e controllare periodicamente la testa del bambino soprattutto dietro le orecchie e la nuca…se iniziate a vedere che si grattano in quella zona subito un controllo perchè il più delle volte vuol dire che ci sono i pidocchi.

denti fittissimi e a punta arrotondata per non fare male

 

Esistono anche le famose lozioni (e spray) preventive…ma… non lo so: se posso evitare di buttare addosso ai miei figli e anche a me prodotti con sostanze poco raccomandabili lo faccio.

shampoo preventivo alla propoli

Avevo preso uno shampoo di quelli verdi senza porcherie alla propoli, che mi è rimasto perchè facevamo un lavaggio alla settimana con questo, solo che costa parecchio e quindi eventualmente si può provare con altre soluzioni migliori e più naturali come usare sempre l‘aceto (di mele che è meno forte come odore) come ultimo risciaquo magari profumato con due o tre gocce di olio essenziale (tea tree,quello di neem è efficace anche contro le zanzare, timo, odori forti) e ho scoperto qui dalla Regina del Sapone che i pidocchi non amano l’odore del cocco (ed è forse per questo che lo scorso anno scolastico non li abbiamo presi, perchè usiamo il balsamo al cocco della Splend’or che è economico ed ha un inci accettabile, non buonissimo ma molto meglio delle marche più famose).

Inoltre anche legare i capelli in una coda o in treccia, insomma raccoglierli sembra sia un buon modo per evitare che i pidocchi saltino e si aggrappino al capello.

Io poi applico un po’ di olio sui capelli (non i cristalli liquidi e tantomeno l’olio baby johnsson, che è mettere petrolio in testa…uso quello di mandorle dolci, o quello di jojoba che è meno grasso) per non facilitare la presa ai pidocchi sul capello.
Dire anche ai bambini di non usare pettini, spazzole, cappelli e giacche altrui può essere anche di aiuto.

E se proprio dovesser arrivare … tanta pazienza e vapore, sacchi neri dove chiudere per 15 giorni peluche e cosine che non possono essere lavate a 60°, e sacchettini per poter mettere piccole cose, non so io mettevi i cappellini invernali che non potevo lavare ad alte temperature ma che mi servivano subito, nel freezer per una notte almeno, io lo lasciavo anche due giorni per essere sicura.

Ma il solo pensiero di dover ribaltare casa per debellarli mi manda al manicomio!

E ricordate che i pidocchi prediligono il pulito e quindi non c’è nulla di cui vergognarsi se decidono di traslocare sulla nostra testa.
E’ importante avvisare a scuola e tenere il bambino in casa fintanto non è stato fatto il trattamento e sistemato vestiti, lenzuola, federe e tutto quello su cui i pidocchi possono essersi insediati.

Avete avuto la sfortuna di incrociare la loro strada? Avete suggerimenti da condividere?

A presto.

(MrsG.)

 

iscriviti per ricevere i nuovi post
clicca per trovarmi altrove
Licenza Creative Commons
Annunci

2 thoughts on “I pidocchi…questi esseri inutili e fastidiosi, rimedi, accorgimenti e prevenzione

Grazie per essere passati: ogni visita e ogni commento ricevuto sono un dono per me. Se non vi va di commentare ma vi è piaciuto il post potete cliccare sul bottoncino MI PIACE. Tengo a precisare che utilizzo i "pollici su" dei commenti per far sapere che ringrazio e che ho letto. Purtroppo può capitare che non riesco a rispondere subito e sono diventata smemorata...Perdonatemi nel caso ;)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...